Due ebook tra avventura, archeologia e fantascienza.

Dopo avere recensito ebook e fumetti altrui, mi concedo di parlare un po’ di me stesso.
Come sapete, sono uno scrittore, oltre che un lettore, e sono appassionato di avventura e archeologia, tanto da essermi laureato in Lettere Classiche indirizzo archeologico.
Mi affascina però anche l’archeologia più “eretica”, come ho già raccontato in un articolo, e sono un fan della prima ora di Peter Kolosimo e Martin Mystère.
Tutti questi studi, sia quelli più “tradizionali”, sia quelli più “fantascientifici”, mi hanno poi ispirato alcune cose che ho scritto, in particolare due ebook che potete trovare su Amazon.

Copertina

  1. I Racconti dell’Archeologo
    I – L’uomo di Andros.
    Un reduce dalla guerra di Troia, molto lontano da casa.
    II – Antikythera.
    Un’invenzione impossibile, che potrebbe cambiare il corso della Storia.
    III – Il guerriero di bronzo.
    Un robot di tremila anni che si risveglia dal suo lungo sonno.
    IV – Danza macabra.
    Un affresco vivente, avvolto da un’oscura maledizione.Quattro racconti. Quattro avventurosi viaggi nell’Archeologia Eretica e fra i misteri del passato.
    Lo trovate QUI.
    Ulisse_copertina
  2. L’ultimo viaggio di Ulisse
    Firenze, Marzo 1294
    Il poeta Dante Alighieri riceve dalle mani dell’amico Brunetto Latini, ormai morente, un manoscritto originale dello scrittore francese Chrètien de Troyes, principale autore del ciclo bretone e della saga di Re Artù.
    Il manoscritto inedito dell’autore provenzale non racconta però le avventure dei cavalieri della Tavola Rotonda, bensì l’ultimo viaggio del guerriero acheo Ulisse, sovrano di Itaca, che Dante conosce dall’Eneide di Virgilio.
    Lyon, oggi.
    Il giovane studioso fiorentino Claudio Serra è ossessionato dall’ultimo viaggio di Ulisse oltre le Colonne d’Ercole, come è stato raccontato da Dante nel Ventiseiesimo Canto dell’Inferno. Claudio è convinto che il Sommo Poeta si sia ispirato ad un manoscritto al quale solo lui ha avuto accesso, dal momento che quell’avventura non è stata raccontata da nessun altro.
    Finalmente le sue lunghe ed estenuanti ricerche sembrano averlo portato sulla strada giusta.
    Il giovane filologo però scoprirà ben presto a proprie spese di non essere l’unico a dare la caccia a quel manoscritto: alcuni individui spietati e pronti a tutto sono infatti sulle sue tracce e Claudio rischierà la vita per proteggere la sua scoperta, potendo contare solo sull’aiuto della bella e colta Natalie, che condividerà con lui l’emozione della scoperta e le minacce che incombono su di loro.
    In un crescendo di avventure e colpi di scena, i due ragazzi attraverseranno mezza Europa, inseguiti dalle macchinazioni di un uomo potentissimo e senza scrupoli, disposto a tutto pur di avere fra le mani l’oggetto che Ulisse aveva portato con sé dalla città di Troia, un tesoro di inestimabile valore per cui qualcuno arriverebbe ad uccidere.
    Durante quest’avventura Claudio e Natalie scopriranno, dalle pagine del manoscritto segreto, un Ulisse completamente diverso da quello che avevano conosciuto dai poemi greci e latini… un Ulisse che nascondeva un segreto inquietante e spaventoso, che nessuno studioso, prima di loro, era mai riuscito a svelare.In un continuo alternarsi tra vita vissuta ed opera letteraria, tra presente e passato, tra avventura e psicanalisi, Claudio Serra e l’ambiguo Ulisse affronteranno due viaggi molto diversi ma pieni di insidie, per seguire i propri sogni e le proprie ambizioni, fino a raggiungere il luogo dove entrambi i loro destini si compiranno, l’isola misteriosa che Dante descrisse nell’Inferno.

    Lo trovate QUI.

 

Advertisements

About Daniele Ramella

Vivo a Novara, ma la mia ispirazione nasce a Torino, città densa di fascino e di mistero. Nel 2004 pubblico il mio romanzo d'esordio, "Il mummificatore", per l'editore Ananke, romanzo giallo a fondo horror che l'anno successivo vince il Primo Premio nel settore Narrativa del Concorso Torino Arte Città Amica. Nel 2006 viene pubblicato il mio secondo romanzo, "Il mistero del bosco maledetto", sempre un giallo tendente all'horror, per l'editore L'Età dell'Acquario. Nello stesso anno un mio racconto di fantascienza, "Un messaggio ai Posteri", arriva secondo al concorso NeroPremio, organizzato dal sito specializzato LaTela Nera, e viene pubblicato nell'antologia "Sedotti dal Buio" (Ferrara Edizioni). Nel 2009 un mio racconto viene incluso nell'antologia Turin Tales (editore Lineadaria), ambientata nei caffè storici di Torino. Dal 2014 ho deciso di intraprendere la strada del self-publishing e di pubblicare solo in formato e-book.
This entry was posted in I miei e-book, I miei romanzi, Misteri, Uncategorized and tagged , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Due ebook tra avventura, archeologia e fantascienza.

  1. Presi qualche giorno fa e messi in coda a quel che rimaneva da leggere del buon Mana… Dopo aver letto degli Scapigliati era d’obbligo… una intervista per karasho-autori artigiani sarebbe possibile ad Aprile?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s