L’avventuriero, il gangster e il profeta.

1451401312601.jpg--la_suprema_catastrofe___adam_wild_17_cover

A Lagos è arrivato il momento della resa dei conti tra il gangster Prince e il profeta Baba. Ma perchè si odiano? Qual è il segreto legame che li unisce?
Adam sarà il primo a sospettarlo e avrà, come sempre, una parte decisiva come ago della bilancia.

Anche in questo albo, sempre disegnato dal ”prattiano” Pedro Mauro, Manfredi segue il canovaccio che ha reso vincenti e avventurosi i precedenti episodi: Adam è la ”scheggia impazzita” che piomba come un bolide in fiamme fra gli eventi e mette ordine; Amina è la sua ombra, la sua personale guardia del corpo, che gli para le spalle anche quando lui non vuole e che, nove volte su dieci, alla fine gli salva la vita con una zagaglia o con una pallottola; il conte Narciso è il ”libero battitore”, che se ne sta tranquillo per buona parte dell’avventura, per poi sguainare il suo bastone animato e far fuori un paio di nemici.
Degno di nota il doppio confronto finale durante la battaglia di Lagos, tra Adam e Baba da un lato e tra Narciso e il corrotto mister Silas dall’altro.
Nel frattempo, come si può intuire dall’anticipazione del prossimo numero, qualcuno complotta contro Adam.

1451401429160

Advertisements

About Daniele Ramella

Vivo a Novara, ma la mia ispirazione nasce a Torino, città densa di fascino e di mistero. Nel 2004 pubblico il mio romanzo d'esordio, "Il mummificatore", per l'editore Ananke, romanzo giallo a fondo horror che l'anno successivo vince il Primo Premio nel settore Narrativa del Concorso Torino Arte Città Amica. Nel 2006 viene pubblicato il mio secondo romanzo, "Il mistero del bosco maledetto", sempre un giallo tendente all'horror, per l'editore L'Età dell'Acquario. Nello stesso anno un mio racconto di fantascienza, "Un messaggio ai Posteri", arriva secondo al concorso NeroPremio, organizzato dal sito specializzato LaTela Nera, e viene pubblicato nell'antologia "Sedotti dal Buio" (Ferrara Edizioni). Nel 2009 un mio racconto viene incluso nell'antologia Turin Tales (editore Lineadaria), ambientata nei caffè storici di Torino. Dal 2014 ho deciso di intraprendere la strada del self-publishing e di pubblicare solo in formato e-book.
This entry was posted in Fumetti, Uncategorized and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s