Adam Wild #15 – “Uomini e cinghiali” – Recensione

1446540651937.jpg--uomini_e_cinghiali___adam_wild_15_cover

Con questo albo si chiude la breve e complessa parentesi londinese, dal momento che già nel prossimo Adam, Amina e il conte Narciso torneranno in Africa, diretti verso Lagos.
Questa è purtroppo la storia più debole della trilogia londinese, essendo fatta praticamente solo di dialoghi e di una breve caccia al cinghiale del tutto priva di guizzi.

Adam viene incaricato dall’amico ed ex maestro sir Berkeley di scegliere il nuovo presidente della Royal Geographical Society dopo l’arresto del professor Webster per omicidio (vedi numero precedente). Contemporaneamente, lo stesso Webster si suicida in cella insieme ad Ambrose Manning, anche lui in carcere per lo stesso crimine. Ma i due sordidi personaggi saranno veramente morti? Toccherà ad Amina e al conte (inedita coppia di detectives) scoprire la verità.

Purtroppo la trama, già non eccelsa, è ulteriormente penalizzata da un disegnatore, Paolo Raffaelli, dal tratto appena abbozzato, nel quale non si riconoscono neanche i lineamenti dei personaggi.
Speriamo nelle prossime avventure…

1446540845310.jpg--

Advertisements

About Daniele Ramella

Vivo a Novara, ma la mia ispirazione nasce a Torino, città densa di fascino e di mistero. Nel 2004 pubblico il mio romanzo d'esordio, "Il mummificatore", per l'editore Ananke, romanzo giallo a fondo horror che l'anno successivo vince il Primo Premio nel settore Narrativa del Concorso Torino Arte Città Amica. Nel 2006 viene pubblicato il mio secondo romanzo, "Il mistero del bosco maledetto", sempre un giallo tendente all'horror, per l'editore L'Età dell'Acquario. Nello stesso anno un mio racconto di fantascienza, "Un messaggio ai Posteri", arriva secondo al concorso NeroPremio, organizzato dal sito specializzato LaTela Nera, e viene pubblicato nell'antologia "Sedotti dal Buio" (Ferrara Edizioni). Nel 2009 un mio racconto viene incluso nell'antologia Turin Tales (editore Lineadaria), ambientata nei caffè storici di Torino. Dal 2014 ho deciso di intraprendere la strada del self-publishing e di pubblicare solo in formato e-book.
This entry was posted in Fumetti, Uncategorized and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s