CON LA TESTA FRA LE NUVOLE # 1 – MERCURIO LOI

Chi mi conosce bene sa che ho sempre la testa fra le nuvole. Ma le nuvole sono anche quelle dei fumetti. E infatti io sono sempre stato un appassionato di fumetti.
In principio c’era Topolino. Poi sono arrivati i supereroi Marvel-Corno, Uomo Ragno e Fantastici Quattro in primis. Poi la Corno è fallita e ho scoperto gli eroi Bonelli: Zagor, Mister No, Martin Mystere e molti altri. E ancora oggi continuo ostinatamente a leggere fumetti, anche se molti meno di una volta, soprattutto per le scarse risorse finanziarie.

Proprio questo mese Bonelli ha pubblicato un albo, nella collana “Le Storie”, che può essere accomunato, per tematiche ed atmosfere, alle avventure dei miei Scapigliati, o all’Accademia dei Riparatori creata da Mauro Longo.
Si tratta di “Mercurio Loi”, di Alessandro Bilotta e Matteo Mosca. Mercurio Loi è un docente universitario piuttosto anticonformista, che si muove nella Roma del 1825 e che, affiancato dall’allievo e assistente Ottone, indaga sui misteri della capitale, come un nostrano Sherlock Holmes o come i protagonisti dei vecchi sceneggiati Rai anni ’70, primo fra tutti “Il Segno del Comando”, di cui alcune tavole del fumetto riecheggiano l’atmosfera.

Mercurio e Ottone si troveranno ad affrontare una setta di Lupercali, un fantasma assassino e un misterioso nemico che si nasconde nell’ombra e che sembra avere un conto in sospeso con il brillante e istrionico luminare. Insomma, una trama che ha tutte le carte in regola per appassionare e divertire, in attesa delle prossime avventure, dal momento che questo è soltanto il primo albo di una serie dedicata a Mercurio Loi e creata dallo sceneggiatore Alessandro Bilotta (nome noto ai lettori di Dylan Dog) e dal disegnatore Matteo Mosca.

Perciò recatevi nella più vicina edicola o fumetteria: non resterete delusi da Mercurio Loi!Mercurio-Loi

Advertisements

About Daniele Ramella

Vivo a Novara, ma la mia ispirazione nasce a Torino, città densa di fascino e di mistero. Nel 2004 pubblico il mio romanzo d'esordio, "Il mummificatore", per l'editore Ananke, romanzo giallo a fondo horror che l'anno successivo vince il Primo Premio nel settore Narrativa del Concorso Torino Arte Città Amica. Nel 2006 viene pubblicato il mio secondo romanzo, "Il mistero del bosco maledetto", sempre un giallo tendente all'horror, per l'editore L'Età dell'Acquario. Nello stesso anno un mio racconto di fantascienza, "Un messaggio ai Posteri", arriva secondo al concorso NeroPremio, organizzato dal sito specializzato LaTela Nera, e viene pubblicato nell'antologia "Sedotti dal Buio" (Ferrara Edizioni). Nel 2009 un mio racconto viene incluso nell'antologia Turin Tales (editore Lineadaria), ambientata nei caffè storici di Torino. Dal 2014 ho deciso di intraprendere la strada del self-publishing e di pubblicare solo in formato e-book.
This entry was posted in Fumetti and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s