Il Club degli Scapigliati

Volete conoscere i sei protagonisti della mia serie di avventure horror ambientate nel Risorgimento di Tenebra?
Ecco una loro descrizione, tratta dal secondo ebook, “Il mostro della Martesana”.

L’arrivo degli Scapigliati alla Cassina de’ Pomm, il mattino successivo, fu molto scenografico: scesero tutti insieme dalla solita carrozza omnibus e si diressero verso il cascinale con passo deciso, come un gruppo di cavalieri di ventura decisi a liberare un villaggio dal Demonio.

Alla testa c’era, naturalmente, il Rovani, che per l’occasione sfoggiava un’espressione più seria che mai. Alla sua destra marciava l’Arrighi, in veste di luogotenente, e alla sua sinistra il Boito, il cui portamento signorile, accentuato dagli occhialini sul naso, dava sempre una buona impressione agli interlocutori.

Dietro di loro, molto meno rassicuranti, arrancavano gli altri tre: il Pisani, il Praga e il Tarchetti. Il primo, che non si era ancora ripreso del tutto dalla visione dell’orrore strisciante, si era lasciato convincere a prendere parte alla missione solo perché il Praga non la finiva di chiamarlo “pauroso” e “codardo”. Costui, dal canto suo, si era già concesso un grappino, «Solo per darmi più sicurezza.» aveva precisato lui. Il pallido Tarchetti, che si era tagliato il pizzetto e, seguendo la moda del momento, si era fatto crescere due enormi basette, teneva una mano davanti agli occhi per coprirsi dal sole, che lui non sopportava.

Se un osservatore esterno si fosse soffermato solo sui primi tre, avrebbe potuto lasciarsi trarre in inganno, ma la presenza di quelli in seconda fila faceva capire senza ombra di dubbio che erano sei intellettuali incoscienti che si stavano cacciando in un guaio più grande di loro.

Se volete leggere l’ebook, cliccate quiIl mostro della Martesana_copertina.

Advertisements

About Daniele Ramella

Vivo a Novara, ma la mia ispirazione nasce a Torino, città densa di fascino e di mistero. Nel 2004 pubblico il mio romanzo d'esordio, "Il mummificatore", per l'editore Ananke, romanzo giallo a fondo horror che l'anno successivo vince il Primo Premio nel settore Narrativa del Concorso Torino Arte Città Amica. Nel 2006 viene pubblicato il mio secondo romanzo, "Il mistero del bosco maledetto", sempre un giallo tendente all'horror, per l'editore L'Età dell'Acquario. Nello stesso anno un mio racconto di fantascienza, "Un messaggio ai Posteri", arriva secondo al concorso NeroPremio, organizzato dal sito specializzato LaTela Nera, e viene pubblicato nell'antologia "Sedotti dal Buio" (Ferrara Edizioni). Nel 2009 un mio racconto viene incluso nell'antologia Turin Tales (editore Lineadaria), ambientata nei caffè storici di Torino. Dal 2014 ho deciso di intraprendere la strada del self-publishing e di pubblicare solo in formato e-book.
This entry was posted in I miei e-book and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s